Attività sanzionatoria in via sostitutiva degli abusi edilizi/paesaggistici

A cosa serve

L'Ufficio emette in via sostitutiva il provvedimento cautelare o sanzionatorio (ordine di demolizione o di ripristino dello stato dei luoghi ovvero sanzione amministrativa pecuniaria) in caso di inerzia comunale, previa comunicazione dell'avvio del procedimento, sopralluogo presso la zona interessata dall'abuso ed a seguito di una fase di contraddittorio con i soggetti interessati.

Chi può avanzare la richiesta

L'attività si svolge d'ufficio

Leggi

Articoli 40 e 52 della l.r. 6 giugno 2008, n. 16 e s.

Specifiche tecniche

Allegati alle specifiche tecniche

Informazioni

In caso di inottemperanza del provvedimento sanzionatorio la Provincia dispone l'esecuzione in danno dei lavori, mentre in caso di sanzione amministrativa pecuniaria il Comune è tenuto alla riscossione coattiva della sanzione.

Tempistica

L'ufficio emette il provvedimento cautelare/sanzionatorio entro il termine ordinatorio di 35 gg. dalla scadenza dell'invito a provvedere.

Costi

Eventuali, non quantificabili a priori, a carico del soggetto responsabile dell'abuso che risulti inadempiente nell'esecuzione del provvedimento sanzionatorio provinciale

Orario di ricevimento

Lunedì e mercoledì dalle 9 alle 12

Riferimenti:

Direzione Pianificazione Generale e di Bacino
Largo F. Cattanei, 3 - 16147 Genova-Quarto
Tel. 010.5499/ 865-942-941- 943 Fax 010.5499861

e-mail PEC: protocollo@cert.provincia.genova.it
e_mail: ufficiocontrolliattivitaedilizia@provincia.genova.it
  • Dirigente:
  • Referente:
  • Servizio :
  • Direzione:
  • Ufficio:

Menù principale

I Procedimenti

Ricerca per Tipologia